Sei qui: Home Notizie Eco Land Art 2008

Eco Land Art 2008

Eco Land Art        

...per i sentieri della valle del sagittario    
dal 23 luglio al 1 agosto 2008

Progetto Internazionale per la realizzazione di un museo naturale estesa    

    Tale denominazione raccoglie i lavori di artisti che operano attraverso interventi sul paesaggio naturale.
                 L'artista esce dallo spazio tradizionale della galleria o del museo ed interviene direttamente sullo spazio macroscopico della natura: ampie distese di deserto, montagne rocciose, campi ricoperti di neve, fiumi che si estendono all'infinito, tipico della cultura anglosassone e del paesaggio americano.
                 L' intervento sulla natura avviene in scala sul paesaggio, perciò le tracce ed i segni lasciati dall'artista sono macroscopici ed evidenti. Gli interventi sono realizzati mediante strumenti tecnologici che reggono l'urto con la quantità di spazio da affrontare.
                 L' intenzione è quella di avere un impatto, un'esperienza con uno spazio depurato e libero da qualsiasi condizionamento.
                 Il termine Land Art é stato coniato nel 1969 da Gerry Schum che ha realizzato un videotape che raccoglie dal vivo gli interventi degli artisti.
                 La Land Art manifesta un’attenzione ecologica per la natura, per la sua armonica vitalità, per i ritmi e per l’ordine che la caratterizzano e coi quali l’uomo è chiamato a interagire. Il paesaggio diventa per questi artisti l’orizzonte “biologico” per l’esercizio di una creatività la cui vocazione non è tanto quella di produrre un’innovazione ispirata dalla tracotanza della tecnica quanto quella di introdurre una trasformazione consonante con la specificità della vita e col tempo che la regola (tale atteggiamento trova riscontro anche nel ripudio, condiviso con la Minimal Art, della ricerca della novità formale, tipicamente novecentesca, in favore di un confronto serrato ed empatico con la forma del mondo).
Il progetto Eco Landart, nella Valle del Sagittario si propone la promozione artistica e culturale dell'area comprendente i comuni di Introdacqua, Bugnara, Anversa degli Abruzzi, Cocullo, Villalago e Scanno.
L'evento raggruppa i migliori artisti di Land Art a livello europeo i quali lavoreranno per una settimana sul territorio utilizzando solo ed esclusivamente i materiali naturali e vegetali.
Queste opere temporanee saranno dislocate nel territorio comunale strettamente legate alla Valle del Fiume Sagittario in modo da sottolineare e rivalutare le aree prese in considerazione.